Assoimprenditori Bolzano

03/01/2020


Anche quest'anno Assoimprenditori Alto Adige ha elaborato un Bilancio Sociale per mettere in evidenza il contributo delle imprese associate allo sviluppo economico e sociale dell'Alto Adige.

Nel 2013 le imprese associate ad Assoimprenditori Alto Adige occupavano poco meno di 30.000 persone. Oggi il numero di collaboratrici e collaboratori delle 479 imprese aderenti all’associazione è salito a 41.212.

“La crescita dei posti di lavoro è frutto soprattutto dello sviluppo positivo delle imprese dell’industria e dei servizi ad essa associati che da sempre rappresentano la forza della nostra associazione”, afferma il Presidente di Assoimprenditori Alto Adige, Federico Giudiceandrea illustrando alcuni numeri che si trovano all’interno dell’edizione 2019 del bilancio sociale dell’associazione.

I dati della pubblicazione si basano sui bilanci delle imprese associate depositati presso la Camera di Commercio di Bolzano. I risultati raccontano di un settore, quello dell’industria, in salute grazie soprattutto alla competitività sui mercati di tutto il mondo. Sono oltre 170 i Paesi in cui le imprese associate esportano il “made in Alto Adige”, la bilancia commerciale (la differenza tra esportazioni e importazioni) è in attivo per 1,2 miliardi di euro: “In questo modo il commercio estero genera valore e posti di lavoro sul territorio”, spiega Giudiceandrea. Dalle imprese associate sono inoltre sono stati acquistati prodotti e servizi da altre imprese, prevalentemente PMI locali, per 11,3 miliardi di euro: “È l’intera filiera che trae benefici dalla competitività di un’impresa che opera sui mercati internazionali”.

Ad una produttività molto elevata (96.514 euro per addetto, valore in linea con quelle delle più avanzate regioni industriali europee) corrisponde una retribuzione più alta del 40 per cento rispetto alla media provinciale: il costo del personale per dipendente è pari a 59.035 euro. Nelle imprese associate ad Assoimprenditori l’aumento medio della retribuzione nel corso degli ultimi cinque anni è stato pari al 2,5 per cento annuo al netto dell’inflazione.

Decisivo anche il contributo in termini di gettito fiscale. Nel corso dell’ultimo anno a titolo di IRES, IRAP e IRPEF sulle retribuzioni dei dipendenti sono stati versati 663,9 milioni di imposte: si tratta di una cifra che copre per intero i fondi che il bilancio provinciale ha destinato al capitolo famiglia e politiche sociali.

“Chi sceglie di fare l’imprenditrice o l’imprenditore sa di assumersi una grande responsabilità verso le persone e verso il territorio con cui l’impresa entra in contatto. Le quasi 500 imprese associate ad Assoimprenditori hanno ben presente questa responsabilità. Lo dimostrano in maniera inequivocabile i numeri dei loro bilanci, ma ancor di più lo dimostra il valore che le imprese danno alle persone, a partire dalle loro collaboratrici e dai loro collaboratori, e al territorio in cui si muovono, che ha al centro l’Alto Adige”, riassume il Presidente di Assoimprenditori.




© Assoimprenditori Alto Adige 2020